Documenti necessari per Relazione di conformità urbanistica e catastale

I documenti indispensabili per la redazione della Relazione di conformità urbanistica e catastale dovranno essere a disposizione del perito il giorno del sopralluogo e sono:

  • Atto di provenienza dell'immobile
  • Planimetria catastale 
  • Visura catastale storica
  • Elaborato planimetrico
  • Estratto di mappa
  • Titoli edilizi rilasciati dal Comune completi di grafici

Scopri di cosa si tratta:

Atto di provenienza dell'immobile (o Rogito)

Tipicamente è costituito da un atto di compravendita ma può anche essere costituito da una donazione, divisione, testamento, una denuncia di successione oppure una sentenza di usucapione. Il titolo di provenienza è il documento mediante il quale la parte venditrice è diventata proprietaria dell’immobile/terreno oggetto di stima.

È necessario che sia regolarmente registrato dal Notaio per comprovarne la titolarità.
Si specifica che per quanto riguarda le successioni queste solo raramente vengono registrate davanti ad un notaio pertanto per queste è possibile fornire anche il documento non registrato da notaio.
In caso di immobile in corso di costruzione l’atto di provenienza da fornire è quello relativo al terreno.

Dove si può recuperare?

  • Dall’attuale proprietario dell’immobile oggetto di stima;
  • Dall’Agenzia del Territorio, nello specifico nelle conservatorie immobiliari in cui sono archiviati i documenti ufficiali, recandosi in loco;
  • Dal notaio che ha redatto l’atto;
  • Se non riesci a recuperarla puoi acquistarla direttamente sul nostro sito CLICCANDO QUI  


Planimetria catastale

E' la copia della scheda catastale contenente la planimetria dell’immobile oggetto di stima. 
È importante che sia completa di tutti i dati identificativi dell’immobile e che sia stata regolarmente registrata presso il Catasto.
La planimetria fornita deve essere l’ultima registrata presso il catasto e se possibile deve presentare la strisciata laterale.
Ricordiamo che le planimetrie catastali non sono presenti per gli immobili accatastati in categoria F, pertanto in questi casi non sarà necessario fornire tale planimetria

Dove si può recuperare?

  • Dall’attuale proprietario dell’immobile oggetto di stima, che potrebbe essere già in possesso di una copia del documento ufficiale. In questo caso è importante che la copia sia autenticata da un professionista abilitato (es: geometra, architetto, ingegnere);
  • Se proprietario dell’immobile scaricandola dal sito dell’agenzia del territorio se in possesso delle relative credenziali di accesso al sito;
  • Se proprietario dell’immobile recandosi fisicamente presso le sedi provinciali Dall’Agenzia del Territorio, diversamente delegando altro soggetto a effettuare tale accesso;
  • Dal tecnico che si è occupato dell’ultimo accatastamento (se noto);
  • Se non riesci a recuperarla puoi acquistarla direttamente sul nostro sito CLICCANDO QUI 

SCARICA IL FAC-SIMILE


Visura catastale storica 

Visura storica relativa alle unità oggetto di stima aggiornata a 15 giorni antecedenti la data di sopralluogo.
Consente di evidenziare le eventuali modifiche catastali avvenute nel corso degli anni all’immobile, nonché di controllare il corretto accatastamento dell'immobile

Dove si può recuperare?

  • Dall’attuale proprietario dell’immobile oggetto di stima, che potrebbe essere già in possesso di una copia del documento ufficiale;
  • Dall’Agenzia del Territorio, in cui sono archiviati i documenti ufficiali, recandosi in loco oppure scaricandola dal sito se in possesso delle relative credenziali di accesso;
  • Tramite tecnico di fiducia.
  • Se non riesci a recuperarla puoi acquistarla direttamente sul nostro sito CLICCANDO QUI  

  SCARICA IL FAC-SIMILE


Elaborato planimetrico

L’Elaborato planimetrico catastale è un documento rilasciato dall'Agenzia delle Entrate che rappresenta graficamente la sagoma di un edificio, le porzioni comuni, la suddivisione delle aree scoperte e gli accessi alle singole unità immobiliari. 
Dal 2001 è obbligatorio per:

  • la denuncia di ogni nuova costruzione, quando sono presenti più unità immobiliari aventi porzioni in comune;
  • denunce di unità immobiliari in corso di costruzione;
  • denunce di variazioni, quando si costituiscono beni comuni censibili e beni comuni non censibili.

ATTENZIONE: E' DIVERSO DALLA PLANIMETRIA E DALL'ESTRATTO DI MAPPA


L'Elaborato planimetrico rappresenta un intero edifico suddiviso in più subalterni (es. più appartamenti di un condominio). 
La Planimetria rappresenta un singolo subalterno. 
L’Estratto di Mappa, si può richiedere solo per terreni e rappresenta un terreno ed i suoi confini nel raggio di un chilometro.

Per richiedere l'Elaborato planimetrico devi conoscere i dati catastali dell'immobile, compresi COMUNE, PROVINCIA, FOGLIO e MAPPALE. 

Il documento è acquistabile anche sul nostro sito CLICCANDO QUI 

SCARICA IL FAC-SIMILE


Estratto di mappa

L'Estratto di Mappa è un documento rilasciato dall'Agenzia delle Entrate che contiene la sagoma di un terreno, dei terreni limitrofi e dei fabbricati presenti riferiti ad una porzione di foglio di mappa catastale.
E' utile principalmente per conoscere i confini di un terreno ed è necessario in casi particolari ad esempio per l'installazione di impianti fotovoltaici, ristrutturazioni, nuove costruzioni, ecc.

ATTENZIONE: E' DIVERSO DALLA PLANIMETRIA E DALL'ELABORATO PLANIMETRICO

L'Elaborato planimetrico rappresenta un intero edifico suddiviso in più subalterni (es. più appartamenti di un condominio). 
La Planimetria rappresenta un singolo subalterno. 
L’Estratto di Mappa, si può richiedere solo per terreni e rappresenta un terreno ed i suoi confini nel raggio di un chilometro.

Per richiedere l'Elaborato planimetrico devi conoscere i dati catastali dell'immobile, compresi COMUNE, PROVINCIA, FOGLIO e MAPPALE. 

Il documento è acquistabile anche sul nostro sito CLICCANDO QUI 

SCARICA IL FAC-SIMILE


Titoli edilizi rilasciati dal Comune completi di grafici

Sono dei documenti che rilascia il Comune dov'è situato l'immobile, come ad esempio il permesso di costruire.
Altri documenti che possono far parte dei titoli edilizi richiesti, riferiti ad uno specifico immobile, sono la DIA, SCIA, CILA.